Chiffon cake

Chiffon cake

Non vedevo l’ora di mostrarvi l’adorata chiffon cake, la torta americana per eccellenza. La nuvola di sapore che vi conquisterà tanto da non poterne più farne a meno. La chiffon cake, chiamata anche la “fluffosa” per la sua altezza e morbidezza, è una torta caratterizzata appunto da tanta sofficità e leggerezza. Non contiene burro che andrebbe ad appesantirla, e contiene una modesta quantità d’acqua che le dona leggerezza. La ricetta originale prevede l’uso del cremor tartaro, un lievitante naturale, che però ahimè non sempre riesco a trovare. Ma a tutto c’è rimedio!

Vista, da un po’ di anni, la fama di questa torta, in commercio si trova la teglia apposita, potrete trovarla con il nome di “teglia per chiffon cake” o semplicemente per “teglia per ciambellone americano”. E’ una teglia a ciambella con i bordi molto alti e con dei piedini, perché questa torta va raffreddata a testa in giù. Non preoccupatevi se non avete la teglia adatta, basta averne semplicemente una con i bordi alti. Come vedrete, anche io ne ho usata una normale.

La chiffon cake è buonissima per la prima colazione e per la merenda, ma è un’ottima torta da farcire, sostituisce alla grande il pan di spagna che spesso nelle torte farcite risulta un po’ asciutto. E’ una delle mie torte base preferite, la uso molto anche nelle torte decorate. Insomma una volta scoperta non l’abbandono più!

Chiffon cake

 

INGREDIENTI

6 uova

300 g zucchero

120 ml olio

180 ml acqua tiepida

300 g farina

1/2 bustina di lievito

1 cucchiaino di bicarbonato

buccia di 1 limone (o vaniglia se preferite)

un pizzico di sale

Chiffon cake

 

PROCEDIMENTO

Separiamo i tuorli dagli albumi e montiamo questi ultimi con metà dello zucchero, poi lasciamo da parte. Montiamo i tuorli con il restante zucchero e il sale, dovranno diventare spumosi e belli chiari. Dopodiché possiamo aggiungere l’olio a filo, sempre mescolando. A questo punto, uniamo a più riprese le farine setacciate alternate con l’acqua. Continuare fino a che tutta la farina e tutta l’acqua siano amalgamate all’impasto. Infine unire delicatamente con una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto, gli albumi montati.

A questo punto se abbiamo la teglia apposita non imburriamola e versiamo direttamente l’impasto all’interno di essa. Quando sarà completamente cotta, capovolgiamo la teglia. In questo modo, grazie ai piedini, l’aria circolerà intorno alla torta mantenendo la sofficità. A torta fredda, stacchiamo i bordi dalle pareti dello stampo, con un coltellino e la sformiamo.

Se non abbiamo la teglia prendiamone una con i bordi alti di circa 22-24 cm di diametro e ungiamola con l’olio e versiamo all’interno l’impasto. Non vi preoccupate verrà soffice ed alta comunque.

In entrambi i casi, va in forno a 160° per 50 minuti, e poi altri 10 minuti a 175° (ma senza toglierla dal forno).

Cotta e sformata la vostra torta, potrete servirla spolverata da zucchero a velo oppure farcita. A voi la scelta!

Chiffon cake

Marypopcake

7 Comments

  1. Ciao ho letto la ricetta della chiffon cake e ho visto che non c è il cremor tartaro e c è solo 1/2bustina di lievito. Ma non è poco? Buona serata e complimenti x le tue ricette ??

    • Ciao, grazie mille. In realtà basta la parte di lievito e bicarbonato. Il segreto è montare bene le uova, incorporando molta aria il dolce lieviterà molto di più. Per ogni dubbio se posso aiutarti sono a disposizione! 🙂

Lasciami un commento: